Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie: se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy

 
Menu sito
  ► VOSTRE FOTO
  ► SITI AMICI
  ► BLOG
  ► APPUNTAMENTI
 
Ultime notizie
Titolo : Proprietario di un cane
Doveri di comportamento del proprietario di un cane   I proprietari di...
26/04/2017 - 12:08
Titolo : Uno, nessuno centomila
Non c'e' bisogno di ricordare che Vallerano e' un paese anomalo....
19/02/2015 - 12:20
Titolo : VIDEOCAMERE
Anche la citta' di Vallerano, si e' adeguata ad altri paesi ed ha installato...
2/02/2015 - 17:04
RSS
 
Login
Login:
Password:

Iscriviti
Richiesta password

Utenti online :
Utenti iscritti : 0
Visitatori: 1
Totale: 1
Statistiche :
Utenti iscritti: 4
Visite al sito: 8286
Visite odierne: 1
 
Cerca nel sito



 
Foto a caso

 
Box Contatti
• Web-Mail
 
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni sulle novità di questo sito.

Iscriviti
Cancella

  Iscritti : 5

 
Citazioni
Non volendo pensare a quello che mi porterà il domani, mi sento libero come un uccello.

Mahatma Gandhi
 
SECONDI PIATTI - calamari ripieni
calamari ripieni Per la preparazione dei calamari ripieni, iniziate pulendo i calamari seguendo le indicazioni che trovate sul video della scuola di cucina di GialloZafferano (clicca qui per vedere come). Conservate le tasche e i tentacoli dai quali avrete estratto il "dente" (1) e tagliate fine mente i tentacoli con un coltello (2). In un tegame ponete 3 cucchiai d'olio extravergine di oliva, due spicchi d'aglio tritati e i filetti di acciugasminuzzati (3) Cuocete fino a che le acciughe non si saranno sciolte e poi incorporate i tentacoli sminuzzati (4) e sfumate con una spruzzata di vino (5). Nel frattempo spezzettate e mettete in poca acqua tiepida la mollica del pane di grano duro (6); fatela ammollare e poi strizzatela bene, quindi, sbriciolatela nella pentola assieme ai ciuffi di calamari per farla insaporire, ed eventualmente asciugare se contiene ancora acqua in eccesso (7), aggiungete il prezzemolo tritato (8), dopodiché trasferite il tutto in una terrina. Aggiungete ora le uova intere, e il parmigiano grattugiato (9), aggiustate di sale e pepe (10) e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo. Riempite i calamari con il composto per 3/4 (altrimenti in cottura scoppieranno!) (11) e poi chiudete ogni calamaro con uno stuzzicadenti (12). Mettete ora due spicchi d’aglio nell’olio e fateli dorare a fuoco medio insieme aicalamari ripieni (13), girandoli di tanto in tanto con attenzione, sfumate con uno spruzzo di vino bianco (14), aggiustate di sale e cuocete per 10 minuti circa, coprendo il tegame con un coperchio; poco prima della fine della cottura, spolverizzate i calamari ripieni con il prezzemolo tritato (15). ■ Consiglio Secondo Artusi, nel cucinare i calamari bisogna fare attenzione alla cottura, poiché se troppo prolungata tenderà a “stremenzirli” rendendoli indigesti e gommosi; niente di più vero! ■ Il consiglio del sommelier Di questa classica ricetta ne esistono centinaia di varianti, ma in questo caso abbiamo un ripieno sostanzioso di pane e uova reso saporito e stuzzicante dall’aggiunta di parmigiano, acciughe eprezzemolo. Il vino adatto è quindi un vino di medio corpo, dato che il piatto è piuttosto sostanzioso. Inoltre la tendenza dolce del pesce, del pane e delle uova richiede un vino fresco o sapido per bilanciare i sapori. Infine le acciughe e il parmigiano, che donano aromi sfiziosi, devono essere accompagnate con un vino abbastanza morbido. Fra i molti vini adatti a questo piatto ve ne consigliamo due che secondo noi sono perfetti da abbinare ai calamari ripieni: un Verdicchio di Jesi,
Stampa
Share
 Autore : tryggiu
 Pubblicato : Sabato, 21 Febbraio 2015 - 18:38
 Ultima modifica : Lunedì, 23 Febbraio 2015 - 09:13
 Pagina letta 109 volte



New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.3558 seconds
Contenuto del div.